Prima segnalazione di Salamandrina perspicillata nei Monti Livornesi

RIASSUNTO

Il genere Salamandrina è l'unico genere di vertebrati endemico del territorio italiano, distribuito perlopiù nella parte centro-meridionale della penisola. In Toscana è presente la specie S. perspicillata che occupa soprattutto le aree basso e medio-montane. In tutta la provincia di Livorno esiste una sola segnalazione, non più riconfermata, sulle Colline Metallifere. In questa nota viene descritto il ritrovamento di alcuni esemplari sui Monti Livornesi, le colline comprese nei comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo. Le popolazioni più vicine finora segnalate distano più di 15 km in linea d'aria dalla zona del ritrovamento, ma per la presenza di ambienti umidi e corsi d'acqua a carattere torrentizio, non è da escludere l'esistenza di altri siti sui Monti Livornesi. Ai fini della conservazione, sarà dunque necessario approfondire le indagini per comprendere la distribuzione della specie.

 

 

PAROLE CHIAVE

Provincia di Livorno, salamandrina dagli occhiali, anfibi, distribuzione.

 
INTRODUZIONE

Il genere Salamandrina è l'unico genere di vertebrati endemico del territorio italiano. Fino a pochi anni fa tutte le popolazioni della penisola erano attribuite ad un'unica specie, S. terdigitata, distribuita a sud della catena appenninica, con alcune stazioni a nord. Tuttavia, alcune analisi molecolari hanno recentemente permesso di riconoscere una forte discontinuità nella variabilità genetica delle popolazioni, indicativa della presenza di due specie distinte [1].

Queste due specie, distribuite grossomodo al centro e al sud della penisola [2], sono separate da una linea immaginaria che corre all'incirca da Napoli a Foggia, passando per Campobasso [3]; le popolazioni a sud di questa linea hanno mantenuto il vecchio nome, mentre quelle a nord hanno assunto la denominazione S. perspicillata. Le popolazioni della Toscana appartengono a quest'ultima specie e sono ben distribuite su tutto il territorio regionale (poco meno di un terzo delle particelle U.T.M.), isole escluse.

Sono presenti in zone collinari, basso e medio-montane(da 65 a 970 m s.l.m.), prediligendo boschi ben conservati di latifoglie percorsi da ruscelli e torrenti [4]. Tuttavia, a causa della loro fenologia e delle dimensioni ridotte, gli esemplari del genere Salamandrina sono diffcili da individuare...

(segue nell'articolo completo)

 


Tratto da: Sara Lefosse 1,3, Alessandro Riga 2,3, Franco Sammartino 4, "Prima segnalazione di Salamandrina perspicillata (Savi, 1821) (Amphibia, Urodela) nei Monti Livornesi", Codice Armonico 2014 - Quinto congresso di Scienze Naturali Ambiente Toscano, Edizioni ETS, Pisa [pagg. 96-103]

Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara, via F. De’ Pisis 24 Ferrara, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali - Università di Bologna, via F. Selmi 3 Bologna, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
GAUM - gruppo aree umide minori, Museo di Storia Naturale di Rosignano Solvay, via Monte alla rena 41-43, Rosignano Solvay
Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, via Roma 234 Livorno, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


In allegato il testo integrale del documento, corredato di immagini e bibliografia

 
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Salamandrina dagli occhiali.pdf)Salamandrina dagli occhiali.pdfTesto completo dell\\\'articolo, versione stampabile1356 kB

Free Joomla! template by Age Themes